Articoli
AUTOMOTIVE
La mossa di Li Shufu: fusione Volvo-Geely
10/02/2020

E' il maggiore azionista di Daimler e possiede anche Lotus e Proton. Ora punta a raggruppare tutti i brand in un'unica società con sede a Hong Kong, mentre è pronto a muovere su Aston Martin (di cui possiede già un 5%) in tandem con Stroll. L'accelerazione di investimenti fuori dalla Cina sembra in parte dettata dall'onda lunga del corona virus e dal suo impatto sulla produzione cinese

Nuova mossa tattica di Li Shufu, il miliardario cinese che, un'acquisizione dopo l'altra, è diventato uno dei più grandi player dell'auto al mondo. Con la proposta di consolidare la partecipazione in Volvo detenuta dalla sua Geely Automobile Holdings Limited, Li Shufu punta infatti a riunire tutti i brand di questo conglomerato in una sola azienda. La nuova società, che nascerebbe dalla fusione dei due gruppi, avrà sede ad Hong Kong e potrà allargarsi - senza incorrere in problemi di antitrust - nelle partecipazioni detenute nelle europee Daimler (9,7%) e Lotus (51%). Con la Casa della Stella a Tre Punte Geely ha da poco anche costituito una nuova società paritetica che possiede Smart, ormai divenuto brand elettrico. 
Quella che sta avvenendo in Cina - anche sull'onda lunga del corona virus (gli analisti stimano che si produrranno nel primo trimestre del 2020 oltre 1,7 milioni di auto in meno) - è una accelerazione di investimenti strategici fuori dal Paese, come appunto quello di Li Shufu che guarda all'operazione dall'alto del suo immenso patrimonio personale stimato all'inizio dello scorso anno pari a 14,3 miliardi di dollari, cioè 13,1 miliardi di euro.
Il business operativo della Zhejiang Geely Holding Group Co. Ltd - meglio conosciuta come Geely - è suddiviso in 5 sottogruppi. Il Geely Auto Group comprende le marche Geely Auto, Lynk & Co, Proton (Malesia) e Lotus (Gran Bretagna); il Volvo Car Group che riunisce invece Volvo Cars e Polestar; il Geely New Energy Commercial Vehicle Group con la London Electric Vehicle Company e la Yuan Cheng; il Geely Group New Business con Caocao (Car Sharing), Terrafugia (Auto volanti), Qianjiang Motorcycles (che possiede anche Benelli) e Joma; e infine il Mitime Group che opera nell'istruzione, nel motorsport e nel turismo.
Una delle curiosità riguarda i tipici taxi londinesi. Il Geely New Energy Commercial Vehicle Group ha il monopolio nella costruzione del tradizionali Cab della London Taxi Company, acquistata nel 2013, e da poco tempo opera con successo anche nella produzione di veicoli commerciali elettrici, preferiti in molti mercati e da molti operatori per le cosiddette consegne 'dell'ultimo miglio'. In Gran Bretagna, oltre al programma di sviluppo delle attività Lotus, Geely punta ad acquisire il controllo di Aston Martin, accanto al nuovo investitore Stroll e chiudere così un 'triangolo magico' che vede Daimler, posseduta al 9,7% dal gruppo di Li Shufu, già presente nella Casa delle sportive di 007 con un 5% di quota. 

Autore: