Articoli
WALL STREET
Amazon entra nel “trillion dollar club”
30/01/2020

Fatturato e utili del colosso guidato da Jeff Bezos superano ampiamente le previsioni degli analisti e il titolo decolla a Wall Street, superando i 1.000 miliardi di capitalizzazione, raggiungendo così Apple, Google e Microsoft. Bezos, che è già l'uomo più ricco del mondo, vede aumentare il suo patrimonio personale di oltre 12 miliardi di dollari

Una giornata da ricordare per Jeff Bezos. Amazon presenta infatti conti record stracciando ogni previsione e volando oltre il 13% nelle contrattazioni after hours a Wall Street. Supera così i mille miliardi di dollari in valore di mercato ed entra di prepotenza nel 'club del trilione', raggiungendo Apple, Google e Microsoft. Non solo: grazie al balzo in Borsa del titolo di Amazon Bezos, che possiede circa 57 milioni di azioni, vede aumentare il suo patrimonio personale di oltre 12 miliardi di dollari, rafforzando la sua posizione di uomo più ricco del mondo. I numeri dell'ultimo trimestre per il colosso del commercio online sono da capogiro e vanno a sommarsi alle ottime trimestrali presentate negli ultimi giorni da altri giganti della Silicon Valley e della West Coast, come Apple, Tesla e Microsoft. Le entrate di Amazon sono ammontate a 87,44 miliardi di dollari tra vendite, servizi web e pubblicità, ed hanno generato utili per 3,3 miliardi di dollari, con un balzo dell'8% e contro le previsioni che indicavano 1,2-2,9 miliardi. Un risultato notevole se si pensa che da luglio a settembre si era registrato un calo del 25% degli utili, e nonostante siano aumentati negli ultimi mesi di ben il 43% i costi di spedizione, pari a 12,9 miliardi, per rendere il servizio più veloce ed efficiente.
Nel dettaglio, a contribuire al boom di entrate non sono state solo le vendite sulla piattaforma online di Amazon, soprattutto nel periodo delle festività di fine anno. La pubblicità ha fatto incassare al gruppo di Seattle 4,8 miliardi di dollari, il 41% in più rispetto all'anno precedente. E poi il successo dei  servizi web, dalla tv in streaming alla musica, che ha garantito l'entrata di 9,95 miliardi di dollari. E con il numero degli abbonati ad Amazon Prime salito a 150 milioni di persone in tutto il mondo. Bezos può guardare al prossimo futuro ancora con ottimismo, con le previsioni sull'attuale trimestre che indicano entrate tra i 69 e i 73 miliardi di dollari.

Autore: